RESPONSABILITA' CIVILE E TUTELA LEGALE DEL TATUATORE

In assenza di una regolamentazione a carattere nazionale, il quadro normativo italiano, relativo al settore dei tatuaggi e trucco permanente, è limitato alle Linee guida del Ministero della Salute per l’esecuzione di procedure di tatuaggio e piercing in condizioni di sicurezza (Circolare del Ministero della Sanità del 5 febbraio 1998 n. 2.9/156 e Circolare del 16 luglio 1998 n. 2.8/633).
Il compito di regolamentare il settore è quindi demandato alle Regioni che, seppur in tempi diversi, hanno normato attraverso proprie Delibere Regionali i requisiti minimi per l'accesso all'attività.
Il rispetto di tali requisiti è quindi condizione essenziale per l'esercizio della professione di Tatuatore e, di conseguenza, per l'operatività delle coperture assicurative ad esso rivolte.

Nel dettaglio i contenuti della copertura della Responsabilità Civile a tutela dei danni provocati a terzi durante lo svolgimento dell'attività.

Rischi Compresi
L’assicurazione è riferita a tutti gli aspetti tipici dell’attività professionale esercitata in qualità di libero professionista indipendente, che gestisce il proprio studio o ambulatorio da solo o con il concorso di altri professionisti.

L’assicurazione comprende in ogni caso:

  1. La responsabilità civile derivante all'Assicurato da azione od omissione dolosa o colposa commessa da persone del cui fatto egli debba legalmente rispondere nella qualità di esercente l’attività professionale;
  2. Le perdite patrimoniali conseguenti a errato trattamento - raccolta, registrazione, elaborazione,
    conservazione, utilizzo, comunicazione e diffusione dei dati personali di terzi (D.L. N° 196 del 30 giugno 2003). La copertura di tali perdite è prestata per un massimale di € 100.000 (euro centomila) per ogni sinistro, fermo il Massimale stabilito nella Scheda di Copertura per l’insieme di tutti i sinistri pertinenti a uno stesso Periodo di Assicurazione;
  3. La responsabilità civile facente capo all'Assicurato per effetto della posizione, degli incarichi o delle
    mansioni a lui attribuite ai sensi del D. Lgs. N° 81/2008 e smi;
  4. La responsabilità civile derivante all’Assicurato nella qualità di libero docente nonché di titolare di cattedra universitaria, di autore di testi, saggi, articoli e pubblicazioni in genere; La responsabilità civile derivante all’Assicurato ai sensi dell'art. 2049 del Codice Civile, per danni cagionati a terzi da suoi dipendenti o addetti quando si trovino alla guida di autovetture, ciclomotori, motocicli, purché i medesimi non siano di proprietà o in usufrutto dell'Assicurato o a lui intestati nel P.R.A. o analogo registro, oppure a lui locati. Sono compresi nell’assicurazione i danni per morte e lesioni personali alle persone trasportate purché il fatto dannoso si verifichi entro i confini della Repubblica Italiana, dello Stato della Città del Vaticano o della Repubblica di San Marino.
  5. Danni a persone addette alle pulizie e/o manutenzione dello studio dell’Assicurato
  6. L’assicurazione si intende estesa alla conduzione dei locali adibiti a studio professionale ed alla proprietà ed uso delle attrezzature esistenti, delle installazioni fisse.
  7. Proprietà, uso,installazioni di insegne, targhe pubblicitarie ed analoghe forme di segnalazione poste sia all’interno che al’esterno dei locali. Nel caso di installazione/manutenzione da parte di terzi la
    responsabilità dell’assicurato è inquadrata in qualità di committente.
  8. Uso di distributori automatici di cibi e bevande se presenti nello studio professionale dell’assicurato.
  9. Le operazioni complementari all’attività indicata in polizza
  10. I danni da incendio a cose altrui derivanti da proprietà dell’Assicurato o da lui detenute fino ad un massimo di e 250.000 e nel caso esista una polizza incendio sarà operativa in secondo rischio
  11. I danni a cose di terzi in consegna/custodia.

Rischi Esclusi
Premesso che trattasi di assicurazione nella forma “claims made”, quale temporalmente delimitata nel Certificato di Assicurazione rilasciato, sono esclusi:

  1. i sinistri che siano denunciati agli Assicuratori in data successiva a quella di scadenza del Periodo di Assicurazione in corso, salvo la tolleranza di 10 giorni di cui all’articolo 18 che segue;
  2. le richieste di risarcimento che fossero già note all’Assicurato prima della data di inizio del Periodo di Assicurazione in corso, anche se mai denunciate a precedenti assicuratori;
  3. i sinistri relativi a fatti dannosi accaduti o a comportamenti colposi posti in essere prima della data di retroattività stabilita nella Scheda di Copertura.

sono altresì esclusi:

Le richieste di risarcimento:

  1.  attribuibili ad azioni od omissioni commesse dall’Assicurato con dolo;
  2. riconducibili ad attività abusive o non consentite o non riconosciute dalle leggi e dai regolamenti vigenti al momento del fatto dannoso o comunque diverse da quella/e indicata sul QUESTIONARIO;
  3. in relazione a fatti dannosi accaduti o comportamenti colposi posti in essere dopo che l’Assicurato abbia posto termine all’attività professionale con conseguente cancellazione dall’Albo professionale, oppure dopo che per qualunque motivo venga sospeso o radiato dall’Albo professionale o licenziato per giusta causa, oppure se l’Assicurato non sia iscritto all’Albo professionale od autorizzato dalle competenti Autorità ad esercitare la/e attività prevista/e nel QUESTIONARIO;
  4. in relazione a fatti dannosi accaduti o comportamenti colposi posti in essere o richieste di risarcimento fatte valere al di fuori dei limiti territoriali convenuti all’articolo 8;
  5. per danni che siano imputabili ad assenza, insufficienza o inidoneità del consenso informato;
  6. derivanti da violazione dell’obbligo del segreto professionale, da ingiuria o diffamazione;
  7. derivanti da violazione del civile rapporto con i terzi e/o con i dipendenti e collaboratori (ogni forma di discriminazione o persecuzione, mobbing, bossing, molestie, violenze o abusi sessuali, e simili);
  8. relative a obbligazioni di natura fiscale o contributiva, multe, ammende, indennità di mora e altre penalità o sanzioni che per legge o per contratto o per provvedimento giudiziario o amministrativo siano poste a carico dell’Assicurato (salvo quanto previsto al successivo articolo 24) oppure relative ai cosiddetti danni di natura punitiva o di carattere esemplare (punitive or exemplary damages);
  9. relative a danni alle cose mobili e immobili che l’Assicurato abbia in consegna o custodia o detenga a qualsiasi titolo;
  10. relative a perdite o danni da furto, o da danneggiamenti a cose causati da incendio, da esplosione o scoppio;
  11. conseguenti a inquinamento o contaminazione dell’aria, dell’acqua, del suolo, del sottosuolo, o da danno ambientale;
  12. che si verifichino o insorgano in occasione di esplosioni o emanazioni di calore o radiazioni, provenienti da trasmutazioni del nucleo dell’atomo; oppure in occasione di radiazioni provocate dall’accumulazione artificiale di particelle atomiche,;
  13. che abbiano origine o siano connesse con l’uso di amianto o muffe tossiche da parte dell’Assicurato o dall’esistenza di tali materiali nei locali adibiti all’attività professionale esercitata dall’Assicurato;
  14. derivanti da trasmissione di malattia, danni da allergie a prodotti utilizzati, danni fisici al paziente procurati da incuria del tatuatore;
  15. nel caso in cui il paziente non abbia firmato il consenso informato e/o la dichiarazione di conformità con quanto richiesto ad inizio seduta;
  16. derivanti da/connesse con l’attività di scarificazione e piercing

SCARICA IL FASCICOLO INFORMATIVO

In abbinamento alla Responsabilità Civile, o acquistabile separatamente, si propone la copertura delle spese legali resesi necessarie sia in sede CIVILE che PENALE.

 

SCARICA IL FASCICOLO INFORMATIVO
SCARICA LA SCHEDA PRODOTTO

MODALITA' OPERATIVE:

  1. Scaricare e leggere con attenzione l'Informativa Precontrattuale ed i relativi Fascicoli Informativi;
  2. Scaricare il modulo di adesione, compilarlo in ogni sua parte, sottoscriverlo ed inviarlo a mezzo Email a info@cecchinbroker.it;
  3. Attendere la conferma di accettazione del rischio e relative istruzioni circa le modalità di versamento del premio;
  4. Ad avvenuta ricezione del bonifico si verrà contattati da un funzionario incaricato per l'assolvimento delle formalità amministrative di rito (consegna dell'informativa precontrattuale, sottoscrizione del Certificato di Assicurazione, etc).

Qualsivoglia informazione in merito potrà essere richiesta al numero 011.800.12.32 (dal Lunedì al Gioverdì dalle 15.30 alle 18.30 ed il Venerdì dalle 9.30 alle 13.00) o a mezzo email all'indirizzo info@cecchinbroker.it